mercoledì 31 agosto 2011

Prossime Recensioni e Prime Impressioni su...

Conosciamo tutti One Piece, vero? Benissimo! Ricordiamoci la mascotte dell'anime, il grande Rufy Cappello di Paglia, che ha il potere di allungarsi e di rendere il suo corpo simile alla gomma grazie al  frutto Gom Gom, e tutta la combriccola che lo segue! Ce li abbiamo tutti presenti vero? Perfetto. Ora immaginiamoci tutti questi tizi sgangherati su console, sul wii per l'esattezza. Si inizò con il caro One Piece Unlimited Cruise 1, che riscosse un certo successo. E poi? Beh, poi arrivò il secondo, per vedere insomma che era successo dopo la fine del primo. E così è infatti! Ho iniziato a giocarci da poco, anche se avevo preso il gioco da quasi un anno, e devo dire che è davvero piacevole da giocare! Certo, prima bisogna capire come giocare, ma comunque rimane un gioco godibilissimo, con tratti di RPG e un sistema di crafting abbastanza solido! Dopo queste premesse cosa ci possiamo aspettare da un gioco già seguito di un suo predecessore, con una grafica abbastanza avanzata, e un sistema RPG Style molto simpatico? Beh, solo voti positivi! Vedremo con la prossima recensione di Akki Games!


Ah. Sento le voci venire dalla regia.... Cosa dicono?
........ana...
Eh?
Lo....cana.....
Alzate la voce, non capisco!
E LORD OF ARCANA CHE FINE HA FATTO!?
Ah già! Dimenticavo!!! Beh, Lord Of Arcana è attualmente in fase di completamento. Purtroppo mi sono bloccato al terzo Boss e ho bisogno di Expare un po', ma vedrete la recensione il prima possibile! Stay Tuned!

Akki Games! Capitolo 2 - Minecraft

Popolo del Blog di Akki, salve a tutti!
Eccoci qui con il nostro nuovo articolo, e, prima di iniziare, vorrei calorosamente ringraziarvi per le 300 visite superate nel blog! Ringrazio davvero tutti quelli che mi stanno seguendo, sia gente che conosco che gente che non conosco, e vi invito a seguirmi ancora! Bene, senza ulteriori indugi, voglio esporvi una recensione di un gioco che a mio parere ha sbancato davvero: Sto parlando di Minecraft. Iniziamo con calma però, potremmo confonderci inutilmente tra mari di cose da dire.

Esattamente... Cos'è?
Minecraft è una Sandbox. Nient'altro. In altre parole, noi ci troviamo in un mondo allo stato brado e dobbiamo trovarci risorse utili per creare oggetti importanti e fondamentali. Cosa abbiamo quindi in questo gioco? Uno spazio infinito (dipende dal numero di Seed che inseriamo nel mondo), Un quantitativo infinito di risorse, tante cave, tanti Dungeon, e tanto divertimento in Multiplayer! Peccato che sia ancora in beta e... A pagamento. Nevermind, non disperdiamoci in discorsi troppo complessi. Fatto sta che Minecraft è una semplicissima Sandbox in cui il nostro giocatore passerà da Preda a Predatore. Interessante no?

Ma c'è un ma...
Come tutti i giochi, ha i suoi pro e i suoi contro. I pro sono principalmente 3: la grandezza del mondo, la libertà di movimento e la possibilità di creare tante costruzioni diverse raccogliendone le risorse. Dall'altro canto però, abbiamo alcuni gravi contro: la mancanza di una storia, la scarsa qualità grafica (che però è questione di gusti), la risoluzione un po' troppo predefinita, e la grossa difficoltà che hanno i nuovi player che si apprestano a giocare. Oh, e anche che è in beta.

Ok, abbiamo capito che Minecraft è un gioco figo sotto alcuni di vista, cagoso da altri... Ma alla fine, è consigliabile o no?
Tenendo conto del fatto che ha un massiccio gameplay e può donare ore di piacevole divertimento in compagnia dei propri amici, direi proprio che è consigliabile al 100%! Se non avete amici siete dei forever alone. LOL
P.s per una persona che conosco: Forci Nabbi Puttane Setzer NABBOlololololol lol111111




Dunque! Ora che abbiamo finito, vi dico un'altra cosa, una piccola anticipazione per il prossimo Let's Play: Si terrà nei primi di Settembre, molto probabilmente registrerà il sottoscritto, e saremo tutti nel server di Setzer_94, l'attuale amministratore del Blog "What Else?"
Bene, Detto questo, andate in Pace figli miei :D Andate a giocare con tanti nuovi giochi e divertitevi, l'estate non è ancora finita!

martedì 30 agosto 2011

Anticipazioni dei prossimi articoli!

Salve a tutti, utenti del blog di Akki! Rilascio questo bollettino per avvisarvi che molto presto ci saranno 3 nuovi articoli importanti! Eccoli riportati qui sotto!


POST NUMERO 1!


Aika Global, Prime impressioni e recensione!


Dopo aver visto la recensione con Which MMO del Blog di Setzer_94, Sono fermamente convinto che, dopo un periodo di gameplay, anche io dovrò dire la mia su questo gioco apparentemente trionfante! non vedo l'ora di provarlo!










POST NUMERO 2!


Recensione Rayman 3: Hoodlum Havoc!


Dopo tre anni, ecco che torno con questo brillante gioco rivisitando la mia vecchia recensione del forum Brawl Enforcer!


















POST NUMERO 3!




Recensione Su Shaiya Online!


Dopo le prime impressioni, è arrivato il momento di cambiare i connotati a questo Bel (?) Gioco.














POST NUMERO 4!


Let's Play Di Minecraft! Coming Soon! (si Spera).


Appena riusciremo a sistemare tutto, vedrete il gameplay di Minecraft sul server di Setzer_94 in compagnia di Crash (io), Shakky__(Dany), Hype95(Davide) e Setzer_94! Si spera anche la partecipazione di altri giocatori, saprete tutto a tempo debito!

Prime Impressioni su Kampfer!

Se la ragazza a sinistra di queste scritte vi ha fatto attizzare, è meglio se cambiate il vostro pensiero nei suoi confronti: é un bel maschietto! Andiamo con ordine cari amici miei.

Ricordate il vecchio Ranma 1/2, quell'anime in cui un ragazzo quando veniva bagnato da dell'acqua diventava femmina? Ecco, seguendo questo pensiero si concretizza Kampfer, un anime che tratta di battaglie tra ragazze. Perchè Ragazze? perché le kampfer sono ragazze. Punto. Il protagonista è maschio, e per combattere deve trasformarsi in una ragazza. Mi pare solo una trovata Stupida Geniale per fare un po' di fan service tramite il Gender Swap. A quanto ho capito con questi due episodi visti, le Kampfer si suddividono in due squadre, e hanno delle peculiarità, a quanto pare 3: Magia, pistole e spade. Insomma, è qualcosa di basilare per un anime che ha molto di già visto. Abbiamo il gender swap, Ecchi moderato che ricorda a tratti quello di Ikki Tousen, e combattimenti strutturati in modo equilibrato. Insomma, dopo aver visto i primi due episodi inizio a pensare solo che questo anime sia solo la copia di tanti altri venuti sicuramente meglio. Vedremo.

Per ora beccatevi la opening.

domenica 28 agosto 2011

Manga del mese! Agosto 2011

Amici del blog di Akki, Ecco che vediamo nascere una nuova rubrica, i manga del mese! Io, Akki, farò una breve recensione di tutti i manga che ho letto nel mese, e spero di poter mantenere la rubrica anche nei periodi invernali. Bene, detto questo, buona lettura!



MÄR - Marchen Awakens Romance - Numero 8
Publisher: GP Manga
Trama generale e del volumetto: La trama tratta di un ragazzino di nome Ginta che Viene trasportato in un mondo parallelo, noto come Marchen, dove molte delle regole che conosciamo sono completamente stravolte. In questo mondo si combatte usando degli speciali accessori chiamati ÄRM, che conferiscono poteri alle persone che lo usano. Ginta conoscerà diverse persone, e con queste tenterà di spodestare il malvagio Phantom dal suo piano di Dominio del mondo di Marchen. In questo volumetto vedremo il Terzo turno dei War Games, e avremo il piacere di vedere il combattimento di Dorothy contro la strana Rapunzel, e il combattimento di Ginta contro Giromu.
Impressioni personali sul manga: Avendo già seguito l'anime, devo constatare che lo stile si mantiene molto fedele al manga: i disegni sono molto puliti, le scene sono chiare e i personaggi molto espressivi. I Balloon hanno le scritte ampie e grandi, ottime per persone che magari hanno difficoltà a leggere.


To Love Ru Trouble - Numero 8 (scusate se non ho trovato la copertina dell'ottavo volume)
Publisher: Planet Manga
Trama Generale e del volumetto: La trama tratta di un ragazzo di nome Rito Yuki che è innamorato della sua ragazza dei sogni, Haruna, ma non riesce a confessarlo. Come se non bastasse, fin da subito verrà preso di mira da una aliena venuta dal pianeta Deviluke, di nome Ru. Principessa priva di pudore, si innamorerà di Rito Yuki, e assisteremo numerose volte a scene in Lamù Style e Molto, moltissimo Ecchi. La censura è davvero minima, ed è per questo che consiglio questo manga solo a chi conosce il genere Ecchi sfrenato. In questo volumetto entrerà a far parte del cast la rappresentante del consiglio studentesco, che inizierà a provare qualcosa per il protagonista...
Impressioni personali sul manga: premetto che non ho mai visto l'anime, ma come Love Comedy non è molto convincente. Il Character Design è davvero ben fatto, i personaggi sono tanti e vari, e ognuno ha una sua caratteristica principale. Lo consiglio a chi di manga ha una certa esperienza.


Black Butler - Numero 4
Publisher: Planet Manga
Trama in generale e del volumetto: La trama tratta di un barone, riconosciuto come Ciel Phantomhive, che stringe un patto con il diavolo reincarnatosi in un maggiordomo. Attorno a questo input vi sono le varie vicissitudini che affliggono la Londra in cui i due protagonisti vivono, piena di misteri e problemi da risolvere. I due in questo numero, durante una indagine su ciò che accade nelle locande londinesi, conosceranno un principe Anglo-Indiano seguito dal suo maggiordomo Agni, apparentemente con un misterioso potere nominato "Mano Destra di Dio".
Impressioni personali sul manga: Stessa cosa di To Love Ru. Seguo il manga dal numero 3, e devo dire che rispetto al precedente numero pare che l'autrice abbia voluto rendere la lettura più scorrevole inserendo gag simpatiche. Molto carino e simpatico, lo consiglio!


Koibana! - Numero 10 (Capitolo Finale)
Publisher: Star Comics
Trama in generale e del volumetto: Hanabi, una ragazza allergica agli uomini, nel tentativo di entrare a far parte di una scuola femminile, fallisce il test di ammissione, e viene catapultata in una scuola dall'altissima percentuale di maschi, ma che vanta comunque di una classe di sole ragazze. Grazie alle varie conoscenze che farà, Hanabi riuscirà a sentirsi a suo agio, anche se scoprirà di essere corteggiata da un ragazzo di nome Chikai Uno. Essendo comunque Allergica agli uomini, Hanabi si troverà in conflitto con sè stessa, come noteremo vari conflitti anche nelle sue amiche, che hanno come lei una situazione sentimentale un po' travagliata. In questo capitolo vedremo l'epilogo finale dei protagonisti, che finalmente riusciranno a rendere quello che ci si aspetta da una love comedy simile, un lieto fine degno di nota.
Impressioni personali sul manga: Lati Tsundere a non finire della protagonista nelle battute finali, grandissima espressività nei volti e un ottimo Character design rendono Koibana! degno di nota. Se lo avessi conosciuto prima, lo avrei seguito fin dal primo numero, ma sfortunatamente sono partito dal nono.


Fairy Tail - Numero 21
Publisher: Star Comics
Trama In generale e del volumetto: La trama parla di una maga di nome Lucy che ha come sogno quello di entrare a far parte della famosa gilda nota come Fairy Tail. Grazie alla conoscenza con Natsu, riuscirà a entrare in gilda, e a compiere le più assurde mansioni per questa gilda di sconclusionati. A quanto pare, la serie si divide in varie minisaghe, e in questo volumetto vedremo i protagonisti perdersi in un mondo parallelo noto come Edras, in cui tutti i personaggi sono antitesi degli originali, soprattutto nel carattere. Lo scopo dei nostri eroi sarà quello di riunire i componenti del party e di fuggire. Ci riusciranno?
Impressioni personali sul manga: Nonostante non abbia seguito l'anime, questo volumetto è riuscito in qualche modo a catturarmi: sarà per la sua somiglianza per certi versi a Dragon Quest, o per il suo stile che rievoca One Piece, ma devo dire che come character design non è mai banale. Stile semplice e pieno di particolari, storia ben delineata e una lunghezza davvero dignitosa lo rendono un buon volumetto. Ottimo manga.


One Piece - Numero 43
Publisher: Star Comics
Trama In generale e del volumetto: La trama tratta di un ragazzino noto come Rufy che inghiotte per errore un frutto noto come frutto del mare, che gli conferisce un potere che lo rende di gomma. Grazie a questi poteri, è possibile per lui garantire il suo sogno: Solcare tutti i mari con una ciurma tutta sua. Il problema principale però è trovarne i membri: col tempo riuscirà a trovarli, e riuscirà perfino a superare il Grande Blu, leggendario mare solcato dai più impavidi. In questo volumetto vedremo uno dei momenti finali di Water Seven, in cui la ciurma andrà a soccorrere Nico Robin, in balia del cattivone di turno. I nostri eroi dovranno battere molti esponenti della Galley-La e dovranno soprattutto raccogliere le chiavi necessarie ad aprire tutte le porte, ed arrivare così da Nico Robin.
Impressioni personali sul Manga: Ho seguito parte dell'anime in questo esatto punto della trama, e devo dire che la fedeltà che è stata apportata per seguire il manga è a dir poco maniacale: ogni punto viene riportato su schermo, ogni dialogo e ogni testo. il Chara design è talmente uguale all'anime che sembra di vederne una puntata su carta. Standing ovation per questo capolavoro!


Maid-Sama! Numero 3
Publisher: Planet Shojo
Trama In generale e del volumetto: In questo manga vedremo la imponente rappresentante del consiglio studentesco Misaki alle prese con una scuola di soli ragazzi! Oltre che essere una rappresentante davvero autoritaria, la nostra Misaki è anche una Maid al Maid Latte, un Maid Cafè davvero famoso. Ma C'è un ma: Nessuno deve sapere che l'autoritaria Misaki fa parte dello staff. Ed è per questo che lei rimane sempre nell'incognito e non rivela mai a nessuno cosa fa dopo la scuola. Verrà però a sapere della doppia identità di Misaki il belloccio della scuola, Usui Takumi, apparentemente innamorato della ragazza. In questo volumetto vedremo l'arrivo di due nuovi personaggi nel Cast, il "Sorelline Day" e il festival dello sport scolastico!
Impressioni personali sul Manga: Il manga a tratti pare molto più chiaro dell'anime, ed è per questo che ne do atto. Anche se ha una storia davvero banale, il manga sa essere simpatico grazie alla presenza del "trio Ebete", o "San Baka" (come volete lo dite xD). Passabile, uno shojo nella media.


Hallelujah Overdrive! - Numero 3
Publisher: Planet Manga
Trama in generale e del volumetto: La trama è fresca quanto banale: un ragazzo innamorato di una sua Senpai decide di comporre una canzone per lei: sarà proprio questo che porterà il protagonista a far parte dello strambo club di musica leggera apparente inesistente nella sua scuola superiore e mascherato a mo' di club di Fisica. In questo volumetto vedremo i protagonisti fare una breve "pausa" per allenarsi con le canzoni e per prenderi qualche tempo di libertà, e naturalmente vedremo anche l'imminente debutto dei due gruppi, i Metarika-chan e... Non vi svelo niente per spoiler!
Impressioni personali sul manga: E' forse il manga più fresco dell'anno, e mi è piaciuto tantissimo! Sicuramente ordinerò il primo volume, che purtroppo mi manca. Bellissimo Character Design, che ricorda un po' Toradora!, ottima struttura della storia e grande espressività dei personaggi. Siete ancora in tempo per ordinare tutti i volumi! Unico punto in sfavore? il quarto e ultimo (credo) volume esce a Dicembre.


Partner Box - 3 Numeri in 1
Publisher: Dynit
(Recensione presa da Animeclick, sono lo stesso utente che l'ha fatta, Crashis)
Recensione:Iniziamo dicendo che questo manga è forse l'unico che sono riuscito a leggere per intero e senza periodi troppo lunghi di distanza tra un volumetto e l'altro; ringrazio le collection Box estive per avermi fatto conoscere un manga tanto bello quanto strappalacrime.La trama si dirama partendo dalla storia di 2 coppie di gemelli, una monozigote formata da due ragazze di nome Moe e Nae, e una dizigote formata dai due ragazzoni, Takeshi e Ken. Da una banalissima gita con amici, tutto si trasforma in un viaggio di sola andata per l'inferno farmaceutico, dove si scopre che vengono fatti esperimenti su cadaveri in buone condizioni, e in questo campo ci finiscono in pieno tutti e quattro i protagonisti, a cominciare da Moe, che fin da subito farà una sorta di "uscita di scena". Parlando del cast dei personaggi, c'è da dire che nessun protagonista viene trascurato, e tutti hanno uno scopo ben preciso nella storia: cose simili nei manga odierni purtroppo se ne vedono raramente, ed è questa una delle cose che rende questo manga un ottimo partito.Tecnicamente c'è da dire che l'impaginazione risulta messa un po' a casaccio: qualche lettera che esce dai bordi delle pagine, alcuni baloon troppo piccoli, e qualche pagina che potrebbe staccarsi (si parla della copertina). Per quanto riguarda lo stile di disegno, niente da dire, è ottimo e rimane sempre nei canoni di Obana, anche se si altalena tra buone vignette e vignette povere di particolari. Punto fondamentale di Obana è l'espressività dei personaggi, davvero ben riuscita e risultante molto vicina a quella che abbiamo noi umani nella realtà. Per dirla tutta, le copertine mostrano qualcosa di diverso dal contenuto di un libro (vedi seconda copertina, quella immagine la potremo vedere solo dopo in un ambito totalmente diverso); per quanto riguarda la morale, ottimo messaggio. Bellissimo manga, fatevi un favore e compratevi la collection box, costa solo 10 euro.
Voto Finale: 8
Qualità Italiano scritto: Medio/Alta 



Battle Spirits: DAN Il guerriero Rosso - Numero 2
Publisher: GP Manga
Trama in generale e del volumetto: Nel mondo si è sviluppato un nuovo gioco, noto come Battle Spirits: ricorda moltissimo Yu gi Oh! e ha come fulcro le vite dei giocatori. Dan, autoproclamatosi "Re dell'impatto Devastante", ha come prevalenza mostri di tipo rosso. Viene però trasportato durante un torneo in un mondo dove Battle Spirits è un'arma di guerra. In questo volumetto vedremo Dan quasi a metà storia, dove salverà Kajitsu.
Impressioni sul manga: Ho visto pochi episodi dell'anime, ma devo dire che il manga si fa valere: con la trovata di inserire una card in ogni numero, si amplia la fascia di lettori, e ciò non è un male. Il problema di fondo però è che le battaglie vengono seguite da metà combattimento, lasciando quindi vari punti morti nella lettura. Consigliato solo agli appassionati.


Hello! Spank - Numero 3
Publisher: GP Manga
Trama in generale e del volumetto: La trama parla di una studentessa delle medie di nome Aika che ha un cane di nome Spank, ed è innamorata di uno studente universitario di nome Rei. Molte saranno le vicissitudini che affliggeranno i due protagonisti: prima fra tutte l'arrivo di Serina, smorfiosa e innamorata di Rei. In questo volume Serina Scoprirà che Rei deve recarsi a una università Militare, e Aika perderà Spank che vuole diventare cane poliziotto.
Impressioni sul manga: Il manga... è... Boh. Forse è perché è vecchio, ma davvero c'è da dire che lo stile è troppo banale e la trama scorre troppo lentamente. Un manga consigliato ai fan degli smielati.


Wow! Finalmente ho finito di recensirli tutti! Bene, che altro dirvi...? Appuntamento al prossimo mese, recensirò tanti altri manga nuovi!

NEL PROSSIMO ARTICOLO...
Finalmente ho finito di vedere Zero No Tsukaima. Ma che...? Un altro Anime!? MI CI BUTTO A CAPOFITTO!!!

PROSSIMAMENTE: PRIME IMPRESSIONI SU KAMPFER!


sabato 27 agosto 2011

Seconda parte: Le scoperte.

PICCOLA PREMESSA!!!!


Ricordo ai Monsignori che la seconda frase di Silente sta ad indicare che le parti della mia nuova fan fiction Saranno rilasciate quando Mi pare! :D
Dai, a parte la maleducazione, eccovi servita la seconda parte della fan fiction, gustatevela ù_ù










-------------------------------------------------------------------------------------


Che Cavolo succede?
Dove sono?
Aiuto, ho paura!
Cos'è Quella!?
Dov'è casa mia???

I due ragazzi, spaventati, si guardarono intorno in quel mondo pieno di intemperie e problemi. I due cugini subito si guardarono negli occhi con sguardo interrogativo.
GG "ma che è successo Grazy?"
GF "non lo so... So solo che... Siamo qui.. Soli."
GG "Ehi Cugino guarda lì!"
Per terra, più o meno a 100 metri da loro, c'erano delle cose strane. Erano Uno Scettro e una Spada. I cugini guardarono quelle armi strane, e si avvicinarono ad esse, increduli che potessero esistere cose simili in un mondo vuoto.
GF "Spada e Scettro... Sembrano vecchi."
In realtà, seppure quei due oggetti sembrassero potenti, erano incrostati e pieni di muschio. Avevano qualcosa di strano. Se le potessimo paragonare a qualcosa, sembrerebbero Excalibur e lo Scettro di Mago Merlino.
GF prese la spada da terra, e la sollevò con semplicità. Pareva molto leggera. GG emulò il cugino prendendo lo scettro, e venne pervaso da un'aura di coraggio. Entrambi i cugini si guardarono. Erano i loro poteri, se lo sentivano nell'anima.
GG "ma... Che cos'è questa strana sensazione?"
GF "Mi sento semplicemente leggero... Io... Non so cosa succede"
GG "Aspetta, un momento.. Come mai ci sono queste due armi qui? Insomma, le abbiamo raccolte, ci sentiamo forti, forse queste armi ci hanno dato qualcosa."
GG così dicendo puntò lo scettro verso un albero, gridò qualcosa e l'albero si incendiò, lasciando un cumulo di cenere.
GF "Che diamine hai detto?!"
GG "Non lo so, So solo di sapere queste cose!"
GF Si guardò intorno. Sguainò la spada, si mise in posizione e andò verso un altro albero vicino, tagliandolo nettamente in due. Attorno a lui c'era una strana aura di luce.
GF "Io dovrei avere il potere della spada, tu invece quello della magia cugino. Certo, pare stranissimo, ma abbiamo dei poteri sovrannaturali!"
GG, Saltando dalla gioia "Finalmente!!!! Ho sempre amato la magia, adesso potrò praticarla senza il vincolo dei videogiochi!"
GF "E io che dovrei dire?! E' la prima volta che prendo in mano una spada, e mi sento leggerissimo, come se il mio corpo fosse da sempre abituato a usarla! Sono al settimo cielo!"
I due cugini, felicissimi, si iniziarono ad allenare contro alberi vicini. Ben presto lasciarono al posto dei tanti alberi una pianura rigogliosa. Grazie al potere della Natura di GG, l'erba era ricresciuta rigogliosa, e grazie alla spada di GF, tutti gli alberi erano stati eliminati. Un ottimo lavoro di squadra, insomma. Ma comunque non era abbastanza, perchè era solo un piccolo settore dell'enorme mondo che li circondava. Visto che la situazione si rivelava così strana, i due cugini iniziarono a girovagare per il mondo, e arrivarono fino a una palude, che aveva al centro una strana pianta, che ricordava tanto quelle viste nei videogiochi di Crash Bandicoot. 
GG "Wow, che bel posto! Solo che puzza."
GF "affermazione azzeccata, caro Cugino! Andiamo più vicini a quella strana pianta, voglio vedere di che si tratta!"
I due cugini, fiduciosi, si avvicinarono alla pianta, che si "risvegliò" rivelandosi carnivora, e mangiò i due cugini in un sol boccone. I due erano insomma spacciati, ma c'è sempre il coraggio nel cuore dei nostri eroi!
GF e GG, Cadendo nella gola della pianta "MALEDIZIONEEEEEEEEeeeee....!"
*TUMP*
GF "Ahia, che dolore! Anche se mi sento leggero, provo comunque dolore!"
GG "Sfido io, dopo una caduta di quasi 4 Metri è normale farsi un po' male, no?"
GF "lascia stare, pensiamo a fuggire di qui invece!" 
I due provarono a rompere le pareti della gola, ma senza successo, finchè non venne loro il lampo di genio. 
GG " Se i nostri poteri singoli non funzionano, allora forse dovremmo provare a usarli insieme!"
GF "Buona idea, proviamo!"
GG e GF incrociarono spada e scettro, illuminandosi il primo di nero e il secondo di bianco.
Gridarono insieme "FORZA COMBINATA!" E insieme lanciarono una sferzata e una magia potentissima contro la parete della gola della povera bestia, che si squarciò completamente dando ai ragazzi la possibilità di fuggire.

Fine Parte 2.

Sgoccioli Sony con PSP E 1000!

Salve a tutti e bentornati nel Blog di Akki! Scusate se non ho postato nulla per qualche giorno, ma ho avuto come una sorta di blocco dello scrittore. Quello di cui voglio parlarvi oggi non è una news che riguarda me, ma che riguarda il mondo videoludico in generale. Sono qui, insomma, per ragionare con voi come farebbe Farenz nel suo Sito. Dunque, iniziamo.

Sappiamo tutti che la PSP è una console Portatile Sony che ha avuto ben 4 evoluzioni finora, giusto? Abbiamo avuto la buona PSP Fat, la PSP Slim, la Slim & Light e la Go, che però non ha avuto il successo sperato. Dunque, a qualche mese (non so di preciso l'uscita) dalla data di uscita della PS Vita, Sony che fa? Riempie il "buco commerciale" che si è formato facendo uscire una Quinta evoluzione della PSP, stavolta però con un downgrade non indifferente. Parliamo insomma della PSP E 1000, che sarà disponibile da questo autunno (molto probabilmente) a partire dal modico presso di 99 Euro, contro i 150 e passa delle altre PSP. Dunque, io dopo aver letto questa notizia sono rimasto combattuto. Io, possessore di una gloriosa PSP Fat comprata nel 2005 e successivamente rigenerata, posso dire che questo tipo di trovata commerciale va incontro ai miei interessi. Mi spiego meglio: Essendo possessore della Fat, che ha avuto numerose cadute, ma che comunque grazie alla sua resistenza funziona ancora, ritengo che l'acquisto di questa console per me è piuttosto mirato. Partiamo subito dal fatto che la PSP E 1000, seppure abbia evidenti downgrade, ha per molti versanti le qualità della 3000, meglio conosciuta come Slim & Light, che ora come ora ha il prezzo oltre i 100 euro. Se facciamo un rapido calcolo, notiamo che il costo della differenza può anche fruire in un gioco da comprare in futuro, o perchè no, da comprare insieme alla PSP a mo' di Bundle. Sembra che questa PSP sia una trovata mirata a mantenere i vecchi giocatori che non vogliono fare "il salto di qualità" alla PS Vita ancora fedeli, creando questo ultimo modello di PSP che ricorda tanto il vecchio Gameboy Micro, che purtroppo, nonostante fosse molto avanzato, non ha venduto come ci si aspettava. Allora, tiriamo le somme: La PSP E 1000 è un acquisto mirato? Partiamo subito dicendo che, nonostante non abbia il Wi Fi, cosa molto importante per La PSP, e non abbia l'altoparlante Stereofonico, per me che ho una PSP 1000 vecchio stampo è un ottimo acquisto, primo perchè se ho delle lunghe sessioni di gioco da fare in singolo posso affidarmi al modello più nuovo e che risponde sicuramente meglio, secondo perchè il design del case è molto raffinato rispetto alle vecchie versioni, terzo perchè finalmente mi sembra che il concetto di "portatile" sia quasi arrivato ai tecnici Sony. Per alcuni questo tipo di offerta può sembrare un Flop assurdo, ma per me, vecchio giocatore che per ora non intende passare alla PS Vita, è un ottimo acquisto. Adesso che abbiamo chiarito varie cose, occupiamoci dei lati tecnici della "nuova" PSP E 1000, che sarà, ripeto, meno potente anche della 1000, ma comunque per certi versi finalmente Portatile.
-----------------------------------------------------------------------


Specifiche della serie PSP-E1000Design e specifiche tecniche sono soggetti a modifica senza preavviso.
Schermo LCD: 10,9 cm (16:9) totalmente trasparente, unità TFT. Visualizzazione a circa 16.770.000 colori.
Audio: altoparlante monofonico.
Unità disco interna: unità Universal Media Disc di sola lettura.
Interfaccia: connettore DC IN 5 V. USB ad alta velocità (conforme allo standard USB 2.0). Connettore DC OUT. Connettore auricolari. Ingresso Memory Stick Duo™.
Alimentazione: adattatore AC DC 5 V. Batteria ricaricabile agli ioni di litio.
Consumo energetico massimo: circa 6 W (durante il caricamento).
Dimensioni esterne: circa 172,4 × 73,4 × 21,6 mm (larghezza × altezza × lunghezza) (esclusa parte più sporgente).
Peso: circa 223 gr (inclusa batteria).
Ambiente operativo: temperatura 5 °C - 35 °C.
Codecs compatibili: video Universal Media Disc: H.264/MPEG-4 AVC Profilo principale livello 3.  Musica: H.264/MPEG-4 AVC Profilo principale livello 3, PCM lineare, ATRAC3plus™ Memory Stick™ Per informazioni, consulta il manuale utente.
Laser Universal Media Disc
Lunghezza d'onda:
 655 - 665 nm.

Potenza: max. 0,28 mW.
Tipo: semiconduttore, continuo.
Adattatore AC
Ingresso
: AC 100-240 V, 50/60 Hz.

Uscita: DC 5 V, max. 1.500 mA.
Dimensioni esterne: circa 61 × 23 × 84 mm (larghezza × altezza × lunghezza) (esclusa parte più sporgente).
Peso: circa 62 gr.


-------------------------------------------------------------------------------------------

Dunque, cosa possiamo dire oltre questo? a me questa PSP piace, perchè pare Fresca e va incontro ai vecchi videogiocatori che non vogliono prendere la Vita. Sicuramente sarà uno dei miei acquisti invernali che attenderò di più, perché diciamocelo, voglio finire Lord Of Arcana e To Aru su una PSP che non ha lo schermo graffiato. 

P.s.: Ah, ricordiamoci che io sarò sempre disponibile per partite in Wlan e in Wi Fi con la PSP 1000, che ancora oggi con la batteria al 100% dura la bellezza di 5 ore e 30 ininterrotte! Viva la vecchia scuola!


mercoledì 24 agosto 2011

RECENSIONE FILM: Astro Boy

Ci sono volte in cui alcune conversioni di anime o manga in film riscuotano un successo strepitoso. Succede anche, però, che molti anime o manga validi che non hanno un porting a film decente, vengano scartati a prescindere dalla loro qualità. Io invece ritengo che ogni anime e ogni manga abbia una propria validità, Mostrata attraverso l'audience che fa. Ma non siamo qui per parlare in generale. Dopo questa breve introduzione, sono ben lieto di presentarvi uno dei film di annata 2009 che tutti aspettavano, il film di animazione chiamato Astro Boy!

Questioni di feeling
Questo film è il semplice porting su grande schermo di ciò che è stato già visto in passato nel manga dal medesimo nome di Osamu Tezuka. Parliamo ora della trama: tratta di un ragazzino figlio di un grande scienziato che muore per un incidente. Questo Scienziato allora decide di ricreare il proprio figlio sotto forma di robot. Questa trama, seppur semplice, racchiude diversi risvolti, uno dei quali è ad esempio la presenza del nucleo Blu all'interno di Astro Boy, un nucleo dalla potenza quasi infinita. Per non parlare poi dei personaggi: non tutti hanno una vera importanza, basta vedere alcuni dei bambini che Astro conosce nel "mondo di superficie", molto più povero rispetto a Metro City, la città Sospesa, oppure alcuni rimangono solo a scopo di creare stacchetti divertenti, come i 3 robot della Rob-oluzione, che ricordano tanto il Team Rocket di Pokémon. Dunque, il Roster di personaggi è molto vasto, abbiamo il protagonista, i suoi aiutanti, altri personaggi che non servono a nulla... e un robottone che vuole il nucleo di Astro. Ecco, di questi personaggi fondamentalmente ne possiamo salvare solo 6: i 3 scienziati, il robottone enorme, Astro e la ragazza che conosce nel mondo di superficie. Tutti gli altri sono semplicemente inutili.

Robottini in HD
Dato che ho visto il film su Sky Family HD, devo dire che la qualità grafica è molto elevata e ricorda tanto un videogioco Next Gen. parlando poi della qualità del doppiaggio devo dire che è un po' sotto gli standard. Stessa cosa per la stragrande presenza di punti morti nel film, che danno solamente grandi sbadigli.
Ost Molto anonima.

Commento Finale
Astro Boy mi è piaciuto, anche se per quanto riguarda alcuni lati tecnici c'è qualcosa che davvero non va. Il problema principale, forse, è che il film è stato prodotto troppo velocemente e che i produttori hanno voluto essere più fedeli possibili alla trama, dando solo un risultato molto confusionario. Non si può racchiudere un manga di chissà quanti Tankobon in solo un'ora e mezza. Per questo motivo, consiglio questo film solo a chi ha seguito il manga ai suoi tempi, e nemmeno, perchè potrebbe essere una delusione vedere un bel robottino trasformato in qualcosa fatto in fretta e furia.

Voto finale: 4 1/2 - 5

martedì 23 agosto 2011

Primo traguardo visite e... Un nuovo inizio!

Bene, eccoci qui! Salve a tutti ragazzi, sono contentissimo di poter annunciare che abbiamo abbondantemente superato le 100 visite in meno di tre settimane! Per me è un ottimo traguardo, poiché questo dimostra che pian piano qualcosa in questo sitello la potrei costruire. Dunque, ecco perché vi ringrazio e vi invito a continuare a seguirmi iniziando una fan fiction completamente originale e simpatica! Sarà pubblicato un articolo o due a
settimana, non ci saranno giorni fissi in cui uscirà un episodio. Bene, premesso questo, buona lettura!


-----------------------------------------------------------------------------------------


Siamo davvero soli nell'universo...?
Siamo sicuri di esserlo? 
Non è possibile che noi, creature evolute come gli uomini, siamo gli unici esseri viventi nell'universo.
Possibile che non sia stato ancora dimostrato che c'è qualcosa oltre il nostro mondo?
Un mondo... Un modo più completo. Un universo piccolo ma pieno.
Un universo formato da soli 3 pianeti, niente sole e niente luna. Eppure tutto va come dovrebbe.
Un universo che collega questi 3 pianeti con altrettanti ponti. Cosa regola questo strano posto?
Ci sono regole in questo strambo mondo?

Non lo so. Vedo solo un mondo allo stato brado. Sono vicino a mio cugino. Entrambi siamo confusi. Non sappiamo da dove cominciare. Ci guardiamo negli occhi. E così.... Scopriamo di avere qualcosa di diverso rispetto agli altri ragazzi come noi. Noi siamo diversi. Noi abbiamo degli strani poteri.
Noi siamo...

Super eroi.


Pochi anni fa, nel sud Italia, c'erano due cugini, dallo stesso nome. Questi due cugini, ancora piccoli, amavano giocare inventando storie, parlando di super eroi, e creando strambe avventure. Di solito, colui che inventava le storie era il cugino più piccolo, mentre quello più grande le enfatizzava. I due ragazzini crebbero e vissero una vita semplice e felice, finchè, all'età di 16 anni.... Non scoprirono che c'era qualcosa di strano nel mondo.

Taranto, 26 Agosto 2011.

Graziano F. Stava camminando su un grosso marciapiede. Era recato a casa di suo cugino, che aveva il suo stesso nome. Non avevano molta differenza di età: Graziano F. Aveva 8 mesi in meno rispetto a suo cugino. Era un ragazzo robusto, alto intorno al metro e 70, con una grande curiosità, una passione per videogiochi e Anime, e amante della famiglia. Aveva capelli e occhi castani, ed era solito indossare vestiti neri o scuri. Il bruno arrivò sotto casa di suo cugino, Graziano G. Citofonò.
Graziano F "C'è qualcuno  in casa?"
Zia "Ehi Graziano, Vieni, sali, Graziano sta dormendo ancora."
Graziano F "ah, ok, allora salgo e lo sveglio!" disse con una faccia subdola.
Zia *ride* "dai dai sali!"
Il citofono fece il suo solito rumore simile a un sibilo, e il cancello schioccò, indicando che la serratura era aperta. Graziano F aprì velocemente, e a passi lunghi salì a casa di suo cugino. Entrò dentro casa, salutò gli zii e andò verso la stanza di Graziano G, dall'altro versante della casa. "Cugino, sei sveglio?" Disse G.F. Affacciandosi nella stanza del cugino. Nel letto appoggiato alla parete di fronte alla porta, c'era un ragazzo magro e dai capelli biondo cenere, che indossava una benda per la notte. "uh.... Chi è?" Chiese G.G. Con la voce impastata dal sonno. La stanza era buia, perciò a GF venne un'idea subdola. Tolse velocemente la benda per gli occhi a GG, alzò la serranda lasciando entrare la luce di un sole che spacca le pietre. "AAAH! NO, LA LUCEEEE!" Disse GG tuffandosi sotto le coperte. Ridendo, GF si avvicinò a suo cugino, e gli porse la benda "Dai, svegliati, giochiamo a qualcosa!". GG uscì metà faccia da sotto le coperte ".... Sei sempre subdolo."

Dopo aver passato un po' di tempo a giocare, i due cugini parlarono un po', cazzeggiarono amabilmente e, proprio sul momento di salutarsi, sentirono un rumore provenire dallo studio. Il rumore continuava, e si faceva sempre più forte. 
*TUMP*
GF "che diamine...?"
*TUMP*
GG "eh...!?"
Increduli, i due cugini si avvicinarono al computer nello studio. Dallo schermo del computer fuoriusciva una specie di nube viola, che formava come un vortice. I due cugini si guardarono esterrefatti, ma non ebbero nemmeno il tempo di accorgersi che la nube li aveva circondati e pian piano li stava facendo levitare. Dopo due secondi di levitazione, i due cugini vennero teletrasportati in un altro mondo, pieno di intemperie e mostri strani.

Fine Prima Parte.

lunedì 22 agosto 2011

Lord of Arcana, prime impressioni sul gioco e sulla limited edition




 Salve a tutti, ragazzotti del blog di Akki! Vi auguro di allietarvi con questo piccolo articolo, e di darvi qualche minuto per riflettere su questo gioco, e sulla qualità dell'acquisto che mi sono apprestato a fare oggi.

Oggi parliamo, insomma, di un gioco che io non avevo mai sentito, e che ho comprato come a occhi chiusi, fidandomi del venditore (ormai di fiducia), che me lo ha consigliato se mi interessano gli RPG. Inizialmente cercavo Dissidia Duodecim, ma per la mancanza del titolo, il cui motivo è che le case editrici avevano chiuso i battenti per la settimana di ferragosto, mi sono dovuto lanciare un po' a vuoto tra gli scaffali del negozio (non letteralmente xD) cercando qualche gioco figo. Avevo messo gli occhi su Valkyrie chronicles, ma dopo aver visto un gameplay gentilmente offertomi dal venditore, ho voluto lasciar perdere l'acquisto (non mi piacciono i gestionali troppo complessi stile Fire Emblem).

Girando un po', poi, il commesso mi indica Lord of Arcana, un gioco a sue parole e a fondo di verità, molto somigliante a Monster Hunter, con componenti RPG e con una somiglianza quasi estrema a Devil May Cry per le ambientazioni e i personaggi presentati. Vedo il trailer, mi piace, lo compro. 39.90. Non è un acquisto troppo grosso, anche perchè se consideriamo il fatto che è uscito nel corso di quest'anno, rimane comunque un ottimo acquisto a mio parere. Ma ora parliamo di quello che ho comprato. Allora, il commesso mi ha venduto la
"Edizione dello Sterminatore", credo che sia un sinonimo di "limited edition", ma who cares. All'interno della scatolina di pandora, ho avuto il piacere di constatare che erano presenti due pezzi abbastanza interessanti, ma che comunque rimanevano sempre affini alla pura collezione.
Parlo insomma dell'artbook di ben 40 pagine ben fatte, tutte colorate, rinforzate e semiplastificate. Un ottimo pezzo, direi io, ma c'è un ma. Se qui a sinistra vediamo un bell'artbook, che potrebbe anche convincerci guardando solo il logo della ditta ai piedi della copertina, Abbiamo il lato "B" della limited, cioè... il minidisc delle soundtrack. Dio mio, avevo già
visto tempo fa come si comportava Square Enix con i componenti aggiuntivi (ricordiamo il secondo video di Farenz sulle limited edition, quello in cui lui con 50 euro si è portato a casa la limited di Dissidia con tanto di OST, con però solo 11 tracce, e le altre erano vendibili solo su itunes al modico prezzo di 3 euro l'una), ma stavolta ha quasi toppato. 5 Soundtrack che durano si e no 5 minuti ciascuna, per un totale di un quarto d'ora di tempo trascorso sentendole. Vabbè, la soundtrack non fa di certo la limited edition. Abbiamo quindi l'artbook, il Minidisc, il cofanetto, e il gioco con plastica rossa. Niente male.
Poco fa poi ho anche provato il gioco. Devo dire che come anteprima posso solo farvi rendere conto del fatto che è un Monster Hunter prodotto dalla square enix, dove però al posto dei soliti dinosauri cazzusi ci sono i ben più fighi Demoni alla devil may cry, di cui non capisci mai la dritta. Come prima impressione devo dire che mi è sembrato un gioco abbastanza curato da tutti i punti di vista, soprattutto grafico e di gameplay. Molto presto arriverà la recensione del gioco con la mia rubrichetta "i giochi di Akki!"





p.s.: Ho preso il diario di Be-U 2012 :D FUCKIN' EPICNESS!!!


:3

domenica 21 agosto 2011

Non aprite quella maledetta porta.

Ed ecco a voi a grande richiesta, una Fan Fiction fatta molto tempo fa, che la mia sgangheratissima mente malata ha partorito! E quindi senza ulteriori indugi, ve la offro in dono!... Buona morte lettura!

Quel giorno, nella casa di John, tutto andava bene...
Aveva appena finito tutti i compiti e si stava godendo un pomeriggio all'insegna dei videogiochi... quando... il campanello suonò. "No.. ti prego, dimmi che non è lui!"
Il campanello insisteva.
"ok" pensò John "apro!"
Aprì e si trovò davanti suo cugino Lens, nonchè vicino di casa.
"Mi presti il sale?" disse lui.
"Ok tieni" Rispose John, e chiuse la porta.
Ding dong! Il campanello suonò ancora.
"Cosa vuoi?" Chiese ancora John "mi presti lo zucchero?" Chiese gentilmente Lens "ok tieni" Rispose seccato John, e chiuse la porta.
Tornò così a giocare alla sua ps2. 10 minuti dopo ci fu il famoso campanello.
"Cosa vuoi?" John cominciava ad essere un po' seccato di quelle continue visite da parte di Lens.
"Mi dai la ps2?" chiese ancora gentilmente Lens.
"No" Risposta secca.
Chiuse la porta
DING DONG!
John aprendo la porta:"cosa vuoi ancora?"
Lens:"mi presti la ps2?"
John:"NOOO!"
Chiuse la porta.
DING DONG!
John:" COSA VUOI, MALEDIZIONE!? BASTA, HAI ROTTO, NON TI VOGLIO MAI PIU' VEDERE, SPARISCI DALLA MIA VISTA!"                                                                                                                                                Poi John si accorse che la persona che aveva bussato era la sua fidanzata
Peppa "pensavo mi amassi!"*scappa in lacrime*
John, avvilito, chiuse la porta.
DING DONG!
John, aprendo la porta:"avanti, vuoi la ps2? tieni."
Lens:"ah grazie!" Rispose Lens con un sorriso sincero.
Chiuse la porta. in quel momento John ebbe la luce: aveva appena finito kingdom hearts e non aveva salvato.
John andò più morto che vivo davanti alla sua tv da 8 milioni di pixel (O.o')
e guardò un po' di TV.
DING DONG!
John:"cosa vuoi?"
Lens:"mi dai la tua tv da 8 milioni di pixel?"
John:"ho scelta?"
Lens:"no"
John:"tieni."
Lens:"grazie!"
Chiuse la porta.
DING DONG!
John:"cosa vuoi?"
Lens:"mi dai la tua casa? mi intesti l'eredità?"
John:"no."
Lens chiuse la porta.
John insonorizzò tutta la casa per evitare che quel rumore assordante lo assillasse ancora.
2 minuti dopo....
Una porta apparve dal nulla.
John:"come?! :blink: "
Guardò dietro la porta. Non c'era nessuno.
DING DONG!
John "Ho paura di aprire..."                                                                                                                      John aprì quella bizzarra porta.
Lens, apparso dal nulla:"dammi tutto o ti sparo!"
John:"ok! TIENI TUTTO! NON MI ASSILLARE!!! NON TI VOGLIO VEDERE MAI PIU'!!!"
Lens si trasformò nella ragazza di John
Peppa: "ero venuta per chiarire!AAAAAH!" *scappa e vola via lacrimuccia*
La casa di John, tutto ad un tratto, scomparve.
Era senza casa... La aveva data a Lens.

John così si arrabbiò. Andò a casa di lens e bussò.
DING DONG!
Voce automatica:questa è la segreteria telefonica di Lens, purtroppo Lens non è qui, passate più tardi!
John venne scaraventato in aria da un pugno e tornò sullo spazio che poco tempo prima aveva occupato la sua casa.
John pianse per tutta la notte, quando.... arrivò Lens.
Lens:john....
John:cosa? :(
Lens: sono venuto a dirti...
John:che ti dispiace? :woot:
Lens:no....
John: :cry:
Lens:... Sono venuto a dirti che tutto quello che mi hai prestato è caduto in un fosso!
John cadde a terra e non si svegliò.
Lens: :unsure: john?
John aprì gli occhi.
John:si...?
Lens: mi dai la tua anima?
John:va bene...
STOOOP!
John aprì di più gli occhi.
Si guardò attorno, era in uno studio televisivo.
Una persona che sembrava il  regista si avvicinò a lui.
Regista: sei stato grande! complimenti! Molto naturale e chiaro, sarai un ottimo attore, questo film farà soldi!!!
e se ne andò Canticchiando "Still Alive" di GlaDoS.
John, girandosi lentamente verso Lens, si ricordò dell'episodio del fosso, e disse con un sibilo:... cosa hai fatto?????
Lens se ne scappò e venne inseguito da John per parecchio tempo, finchè.... 

John disse: ok, basta! ora ridammi le mie cose!
Lens:... le cose sono veramente cadute!
John: :blink: :blink: :blink: VIENI QUI BASTARDO! *Pubblicità occulta: GUARDATE IL NUOVO FILM MUORI BASTARDO 84, NEI CINEMA A PARTIRE DA IERI!*
fine della storia.



BONUS TIME!!!

IN ESCLUSIVA MONDIALE, LA LOCANDINA DEL NUOVO FILM "MUORI BASTARDO 84"!!!!!!
e' consigliabile evitare di venire negli slip per l'epicità della locandina, grazie.







sabato 20 agosto 2011

Akki Games! Capitolo 1

ATTENZIONE

Non ho in alcun modo intenzione di copiare le idee degli altri, o di renderle mie. Ho solo  pensato di adottare uno stile simile agli articoli di Game Cookies per rendere la lettura più lineare, piacevole e ordinata possibile. Buona lettura.


Sappiamo tutti quanto possono essere di fama mondiale i Pokèmon, no? 

Già precedentemente avevo accennato il fatto che stavo finalmente riuscendo a costruire una squadra come Dio comanda, e che stavo per approntarmi per la Lega pokémon Di Unima, regione presente nella versione di pokémon nero e bianca. Ma stavolta dobbiamo analizzare il gioco non dal punto di vista "casual" ma dal punto di vista approfondito e tecnico, per capire cosa c'è davvero di nuovo in questi due capitoli di pokémon usciti nel corso dell'anno ormai passato. 

Sommariamente...
Sommariamente in Pokémon nero e bianco l'unica cosa nuova sono i Pokémon (siamo arrivati alla quinta generazione, per un ammontare totale di 646 pokémon o poco più), il "3D" del gioco e il cambio di stagione ogni mese. Oltre questo, di concreto rimane tutto solito, la formula chimica dei pokémon è sempre stata basata sul farming dei mostriciattoli e dell'abbattimento dei Boss, i capipalestra insomma, fino ad arrivare alla lega. Cos'è però che mi ha preso subito, di questo nuovo capitolo? il fatto che finalmente ci sono degli amici che ti seguono e che combattono con te periodicamente, e soprattutto, la qualità della trama, sempre stata un po' ripetitiva e sotto gli standard fino a Platino, capitolo che a mio parere ha raschiato il fondo del barile. Parliamo ora della trama di Pokémon Bianco e Nero.

Storie qua e là...
La trama si dirama in modo semplice e conciso: 3 amici partono all'avventura e scoprono che c'è un team che ha intenzione di liberare tutti i pokémon dagli allenatori. Questo team, denominato Team Plasma, dà un po' a ricordare il team rocket al contrario, anche se alla fine si sa che criminali sono, e criminali rimangono. Quindi, anche se l'aggiunta degli amici sembra solo un allungamento del "brodino riscaldato" che ci propina sempre Game Freak, Sappiamo comunque che le basi per un gioco come si deve ci sono, e si vedono. Tutti i personaggi hanno una loro profondità, perfino i capipalestra, che nei capitoli precedenti fungevano solo da mini boss, stavolta hanno una coscienza propria, e fanno ragionamenti come Dio vuole! Parlando poi delle vicende che accadono all'interno delle cittadine, c'è da dirlo, sembra di vedere l'anime, invece di giocare al gioco, perché Succedono cose che finalmente danno vitalità al gioco rendendolo più fresco. 

...Ma c'è un ma.
Purtroppo c'è un ma. Non la intendo definire una sorta di nota di demerito, anzi, al contrario, la denoto come qualcosa di davvero innovativo e simpatico per la serie di giochi che ormai ha qualche anno di troppo sulle spalle. Parliamo prima di tutto delle città, dal punto di vista tecnico. Finalmente si notano le varie differenze tra le città del nord e quelle del sud. Si passerà infatti da cittadine molto campagnole fino a metropoli enormi, in cui perfino il nostro avatar rischia di perdersi tra i Pixel! Il lavoro fatto è davvero mastodontico, e c'è anche da dire che i produttori hanno voluto lasciare lo sgranamento dei personaggi o dei pokémon quando sono di spalle forse per commemorare il vecchio Pokémon Blu, in cui i pixel erano ancora pochi e quindi si vedeva non solo il nostro pokémon ma l'intero mondo di gioco sgranato al massimo. Per quanto riguarda l'alternarsi delle stagioni, è una mossa vincente, perché finalmente i pokémon disponibili, ad esempio, solo in inverno, non potranno essere disponibili in periodi estivi. Questa trovata non fa che aumentare il numero dei pokémon catturabili, e quindi rende tutto abbastanza più semplice. Cosa che poi ho adorato di questo capitolo, è il fatto che finalmente c'è una sfida competitiva. Al contrario degli altri giochi, infatti, dovremo potenziare tutta la squadra, e non potremo più fare affidamento su un solo pokémon come magari è successo nei capitoli precedenti (voglio ricordare pokémon Oro: tutti i pokèmon al 30, e lo starter al 60. Sono scelte personali, ovvio, ma molti saranno caduti in questo errore). Il livello di difficoltà è notevolmente aumentato, anche il farming delle bestie è diverso: noteremo subito infatti che i punti esperienza ad esempio di uno Zangoose saranno minori rispetto ai punti esperienza di Zekrom, che comunque è leggendario e ha statistiche già di suo maggiori. La quantità di pokémon leggendari poi rimane sempre negli standard, anche se finalmente vediamo che è stato messo un po' d'ordine nei tipi di pokémon leggendari. Alcuni avranno addirittura un sesso, come visto in Diamante con Heatran, Altri invece avranno un duplice tipo, segno positivo per migliorare gli stili di lotta e rendere più equilibrati i team in gioco. 

Tiriamo le somme!
Globalmente pokémon Bianco e Nero sono due capitoli molto validi, anche se i pokémon nuovi hanno alcuni nomi quasi impronunciabili e possono anche risultare simili ai pokèmon già visti nei precedenti capitoli. Io consiglio vivamente questo titolo sia per i fan di vecchia data che magari possiedono heart gold o soul silver, o anche diamante, sia ai nuovi videogiocatori che si stanno da poco avvicinando a questo mondo. Vale tutti i soldi per cui è stato comprato. Consigliato.

giovedì 18 agosto 2011

Benvenuti Nella NHK!

Benvenuti Nelle cospirazioni. Questo anime... Di che parla esattamente? Sembra qualcosa di strano, qualcosa di troppo complesso, e io rispondo dicendo che Welcome To The NHK, Benvenuti Nella NHK, è un anime profondissimo. Ho finito proprio ora di rivederlo da 0, e devo dirlo, ha una morale davvero profonda. Tiriamo le somme: Parla di un uomo 22enne che si isola in casa per un suo complesso di inferiorità, che pare molto diffuso nella società Giapponese. Ecco, girando intorno a questo elemento, e a come uscirne, il protagonista di nome Sato Tatsuhiro sarà fin da subito seguito da una ragazza di nome Nakahara Misaki. Le premesse iniziali sono troppo semplici, tanto che la si può riassumere nella frase: Dimostra agli altri cose che in realtà non sono. Ci saranno tantissime vicende, tantissimi personaggi, e tutti finalmente con una profondità e un carattere mai visti prima. Io personalmente ho ritenuto questo anime totalmente stupendo, nonostante le situazioni siano al limite dell'estremo e Con argomenti forti. Guardatelo a cuor leggero e aspettatevi un capolavoro, non un anime.

mercoledì 17 agosto 2011

Pareri su Shaiya Online

Salve a tutti, utenti del blog di Akki, siamo qui oggi per parlarvi di un gioco uscito nel corso dell'anno, e che a mio parere, se ci si mette un po' e i produttori sistemano tutti i Bug, sicuramente sarà un gioco molto Bello e che sicuramente potrà donare tante ore di divertimento online. Sto parlando di Shaiya Online, in questo momento nella versione "Eternity", chiamata anche "Open Beta", poichè il gioco è evidentemente incompleto. Partiamo subito: Lo Schermo di selezione personaggio ricorda un sacco World Of Warcraft, e in molti sensi questo gioco ne fa il completo verso. Si può iniziare subito scegliendo il tipo di personaggio, il suo nome, la sua razza e la sua classe, e la personalizzazione di base rimane molto nell'ordinario, cambiando solo capigliatura, faccia e statura. Per quanto riguarda la questione di "Scelte": Parliamo di una scelta abbastanza fondamentale, che ci porterà a fare quest diverse. A inizio creazione PG ci verrà chiesto se vogliamo essere buoni o cattivi, se stare cioè dalla parte dell'alleanza della luce o dell'orda dell'oscurità. Avremo 4 razze di esseri viventi diverse, ma fondamentalmente a mio parere è bene scegliere sempre per l'umano, anche perchè le classi non umane rimangono sempre nei limiti del supporto. Certo, è questione di gusti, ma è bene essere decisi fin da subito. Ecco un esempio di Selezione personaggio (non è il mio account):
Parliamo ora dei buoni. L'umano ha tre scelte: DPS, Tank o Healer, mentre l'elfo potrà essere arciere, mago o guardaboschi (ninja). Per i cattivi invece abbiamo i Vail e i Nordein. I vail possono essere  Assassini (ninja), Pagani (maghi) o Oracoli (sacerdoti). I Nordein sono Guardiani (DPS), Cacciatori (arcieri) o Guerrieri (i soliti Tank). Come vedete non vi è molta differenza nelle classi, possiamo dire che ce ne sono solo 6 in tutto il gioco. Le quest sono semplici e intuitive, gli NPC spiegano in modo semplice le cose da fare e l'ubicazione dei mob, anche se alcune volte molte ubicazioni non sono fedeli a come sono scritte. La grafica è semplice, i menù sono abbastanza intuitivi, anche se fin dall'inizio non si riesce a capire come aggiungere gli amici. Per quanto riguarda la quantità di mob rimaniamo su un numero più che discreto, e non ho nemmeno visitato tutto il mondo di gioco! Parlando poi delle musiche, le OST sono carine ma ricordano molto Harry potter (citazione di Setzer, non statelo a sentire xD). Infine, la community è una delle più gentili mai viste, sono tutti italiani e tutti gentilissimi, basta chiedere per Ricevere la risposta che si vuole con una gentilezza infinita. In conclusione, il gioco è bellino, anche se alcune cose sono ancora confusionarie e non comprendo l'aggiunta dei livelli di difficoltà, letteralmente inutili. Partite dalla modalità difficile, non fa alcuna differenza rispetto alle altre, c'è solo la restrizione di livelli e armi, consigliatissimo partire con il difficile, che corrisponde alla modalità normale per tutti gli altri MMO.

Globalmente è un gioco carinissimo, provatelo e divertitevi, fatevi accompagnare da un amico e fatevi aiutare dalla splendida community di gioco. Voto finale: 7 e mezzo - 8

lunedì 15 agosto 2011

Ci si danna per prenderli...

Ebbene si, ci si danna proprio per catturarli, questi mostri tascabili! Parliamo comunque non di questi due colossi nell'immagine, ma dei leggendari unici che si trovano in ogni cassettina. Parlo, insomma, di Thundurus, Cobalion, Terrakion e Virizion, i 4 pokèmon che ricordano tanto i 3 cani leggendari di Oro. Per catturarli davvero ci vuole poco, ma comunque è una questione di bravura con i pokèmon e di tattica con la squadra. Devo dire che per me non è stato semplicissimo, anche se per catturarli sommariamente ci ho messo poco meno di mezz'ora. Iniziamo con Thundurius. Per catturarlo, con Samurott ho dovuto combatterlo 3-4 volte, usando solo acquagetto per diminuirgli di poco i ps (per chi non lo sapesse: acquagetto toglie solo 40 HP massimi e attacca sempre per primo nel turno totale). Con un po' di fortuna, l'ho ridotto a 1 HP solo, e in questo momento mi sono bloccato con la cattura, perchè ho dovuto allenare Cinccino, evoluzione di Minccino, che possiede la mossa Canto e che intorno al livello 40 diventa molto veloce. Expa velocemente e ha una buona resistenza, ma non credete che con l'attacco canto potete bloccare Thundurius, anzi! potrà benissimo continuare il suo giro e scappare quando gli pare. Ecco perchè entrano in gioco le Velox Ball, poké ball che funzionano a meraviglia nei turni iniziali. Sommariamente, l'effetto di una velox Ball dovrebbe essere 4 volte superiore a quello di una normale ultra ball se lanciata al primo turno.
Insomma, dopo un po' di tentativi e giri vari, sono riuscito a catturare Thundurius.

Per quanto riguarda poi i 3 cani leggendari:

Per cobalion basta usare la solita tecnica di attacco e poi danno di stato, consiglio vivamente di farlo addormentare, non si fa male e non fa male a noi, e di solito l'effetto dura intorno ai 3 turni, e poi giù con le ultra ball appena l'energia scende a rosso. E' di tipo Acciaio/Lotta, quindi consiglio solo nemici che fanno colpi normali o non efficaci.

Terrakion ha bisogno più o meno della stessa tattica, ma consiglio di usare pokèmon vicini al suo livello, con mosse super efficaci, o anche di procedere a colpetti di acquagetto. Attenti quando l'energia arriva a Rosa, molto probabilmente lì acquagetto potrebbe fare un brutto colpo, e uccidere quindi il povero leggendario che tanto cercavamo. Tutte le ball sono efficaci, ma io rimango sempre fedele alla Ultra Ball. E' di tipo Lotta/roccia, quindi consiglio anche cobalion stesso con colpi di spadasolenne o Samurott con acquagetto.

Per Virizion è solo questione di tempistica: tende a ricaricare la sua energia con Gigassorbimento, e quindi, se abbiamo lo starter d'acqua, bisogna andare cauti e colpire con Conchilama o Acquagetto. Nel caso in cui morisse il nostro starter, consiglio di addormentarlo, perde le sue "difese" contro la pokèball e risulta più semplice da catturare.

In questo modo ho catturato tutti e 4 i pokèmon sovra elencati. Diciamo che non è stato difficile, ma nemmeno troppo semplice. Al prossimo articolo!

domenica 14 agosto 2011

Varie revisioni...

Salve a tutti, popolo di internet, e ben trovati a questo mio ennesimo articolo sul blog di Akki! Allora, andiamo dritti al sodo: Quello di oggi sarà un articolo prettamente di avviso, perchè prima di tutto sto notando che il numero dei Click tramite facebook rimane piuttosto costante, e non fa che giovare per il Blog. Per quando riguarda qualche gadget come il contavisite presente ormai in tutti i blog, molto presto sarà aggiunto, così saprò bene o male quante visite ci sono alla volta in un giorno o in un mese! Comunque, oggi sono qui per parlarvi di due cose: Una riguarda l'anime "Welcome To The NHK", creato nel 2006, e l'altra riguarda un progettino che ho intenzione di far partire il prima possibile. Parliamo prima di "Welcome To The NHK". E' un anime prodotto nel 2006 con lo scopo di far capire alla popolazione giapponese che rinchiudersi in casa non è poi così gran cosa. Spiego meglio: la storia tratta di un 21enne che si è rinchiuso in casa dopo essersi sentito osservato 3 anni prima. Da quel momento è uscito solo per fare la spesa e vive di rendita grazie ai soldi dei genitori. Insomma, la tipica immagine degli Hikikomori Giapponesi, che per un motivo X si rinchiudono in casa e non escono mai. Vedremo quindi Sato, il protagonista, avvicendarsi con una ragazza che ha intenzione di salvarlo da questa repressione che ha, e lui per tutta risposta vuole dimostrarle il contrario raccontando un sacco di balle sul suo stesso conto. E' un anime che va visto perchè insegna molte cose, e soprattutto è divertentissimo!

Per quanto riguarda il mio progetto... Vi spiego con calma. Nel 2008 facevo parte di un forum, chiamato "Il regno Dello scrittore - Fan Fiction Forum", nel quale gli utenti scrivevano le proprie fan fiction su qualsiasi cosa. Io tempo fa in quello stesso forum scrissi due fan fiction, una che era una sorta di Oneshot di due capitoli, l'altra che era una vera e propria fan fiction su Final Fantasy 7. Vorrei sapere un po' cosa ne pensate: dovrei postarle qui, sul blog? naturalmente non saranno in versione integrale, ma rivisitata, perchè molte regole lessicali non erano state ancora adottate dal sottoscritto, ma comunque.. vorreste leggere queste fan fiction? Fatemelo sapere postando qui o commentando sotto l'articolo su Facebook, sarò ben lieto di sentire cosa ne pensate ^^

sabato 13 agosto 2011

Tutto finisce prima o poi...

Tutto finisce, prima o poi.... No?
E oggi è finita la visione dell'anime che mi ha trasmesso più emozioni, e che personalmente mi è piaciuto di più. Ricordate quando vi parlai di To Aru Majutsu No Index? Ebbene, con oggi posso dire che ho finito di rivedere tutte e tre le serie per la seconda volta. Devo dire che molte cose che c'erano nella serie le avevo completamente dimenticate o date per scontate, ed ecco perchè questa revisione di To Aru mi ha dato la possibilità di capire un bel po' di cose: prima fra tutte, la presenza di Aqua L'anteriore, Santo apparso nel penultimo episodio della seconda serie, ma di cui realmente non ricordavo l'esistenza, sia perchè nel periodo in cui vidi To Aru ero malato, sia perchè mi ero stancato di vederlo. Ma son dettagli, quello che conta è che ho finalmente capito a che servono tutti i personaggi che sono stati proposti a fine serie, e questo non fa altro che assicurare una terza serie! Spero solo che non esca nello stesso periodo di Shakugan No Shana, sarebbe un casino per me sennò, visto che seguo entrambe le serie!

Vabbè, ora parliamo di Manga. Ho finito da poco di vedere "Partner", una serie di 3 Tankobon scritta e diretta dalla maestra Mangaka Obana, già nota per aver prodotto un manga del calibro di Rossana. Dunque, storia ottima, ottime proposte per la trama, e ottima fine con morale integrata. E' qualcosa da leggere sicuramente. Fatevi un favore e comprate la Collector Box formata da tutti e 3 i volumetti.

Per finire diciamo solo che ora sono davvero rattristato, perchè non so più cosa vedere in fatto di anime... Avevo come intenzione quella di vedermi Kampfer, ma mi mancano degli episodi... Quando tornerò in città li scaricherò tutti! :3

Byebye for now!

venerdì 12 agosto 2011

Assistenza? No Thanks! Aggiornamenti in corso!

eeeed Eccoci finalmente a questo nuovo e Caldo post sul blog di Akki! Benvenuti a tutti, cari lettori!
Mettetevi comodi e preparatevi a leggere la travagliata vita della mia PS3 ormai moribonda, e del "reviving" che hanno subito insieme il mio 3DS, la mia PSP 1000 e il mio computer!

Iniziamo subito con la PS3. Mattino, ore 7.00. Mi sveglio, faccio colazione, poi mio padre mi guarda e mi dice "dai, prendiamo il CD dalla Play". Prontamente prendo il computer, sintonizzo la pagina sulla amata guida al disassemblaggio della PS3, e finalmente ci mettiamo all'opera. Il CD è uscito dopo 3/4 D'ora, rimontare la PS3 non è stato propriamente uno scherzo, e per finire l'abbiamo montata male a tal punto che il tasto di accensione non rilevava il calore... Ops! Vabbè, nevermind, ormai la Orange Box è tornata al suo legittimo proprietario, ed è qualcosa di veramente fantastico per me.

L'altro giorno, poi, sono riuscito a liberare il mio computer da 13 GB di files temporary che non eliminavo da quando l'avevo comprato (e non smetterò mai di ringraziare CCleaner), e adesso il PC va veramente una scheggia! Ringrazio il cugino Setzer per i suoi Aiuti fondamentali :D

Per finire, ho anche aggiornato 3DS e PSP, e ho scoperto che tramite il programma fedeltà del 3DS posso scaricare gratuitamente dei giochi sia per NES che per Gameboy Advance. Fortunello io che ho comprato il 3DS 2 giorni prima dell'uscita effettiva! Per quanto riguarda la PSP... l'altro giorno ha fatto una caduta rovinosissima ma è sorprendentemente viva e vegeta. Aggiornamento anche per la PSP.

Bene, questo piccolo aggiornamento vi ha resi partecipi di quello che virtualmente mi è successo negli ultimi giorni. Spero che continuiate sempre a seguirmi, e che i miei post possano sempre allietarvi quel poco che basta. Stay Tuned! :D

martedì 9 agosto 2011

Le pazzie per l'YLOD

Salve a tutti e bentornati al mio ennesimo articolo di blog. Oggi sarò velocissimo, perchè, per vari problemi interni, non ho il tempo materiale per scrivere un articolo come si deve.

Sarò schietto e conciso: oggi per fare una prova, io e mio padre abbiamo preso la mia PS3 con YLOD da 60GB e l'abbiamo messa in macchina col condizionatore d'aria sparato al massimo. Tornati a casa abbiamo tolto tutta la polvere con un aspirapolvere potente, e abbiamo provato a riaccendere la PS3, ma invano. Che problema potrebbe mai essere? evidentemente si tratterà di qualcosa rilegato all'Hard disk, ma io non mi do' per vinto e voglio continuare a tentare di rigenerare la mia vecchia amica.

lunedì 8 agosto 2011

Giochi di sparatorie online? Qualcosa di spettacolare! (Parte 2)

Benvenuti alla seconda parte di quello che si dimostra essere S4 League oggi!

Avevamo parlato nel precedente Post di S4 League, sparatutto online dall'evidente stile Urban e 3rd Person Shooter di buon livello. Ma cosa c'è essenzialmente, in questo gioco, e che cosa lo differenzia rispetto alla sua versione precedente?

Apparentemente si parla di un nuovo update, che può sembrare come un update totale del gioco. In altre parole, il gioco rimarrà così fino al prossimo update di questo tipo. Parliamo ora però dei lati tecnici, che sono quelli che più ci interessano.

Lato Grafico: Devo dire che graficamente il titolo è rimasto pressocchè invariato rispetto alla prima versione di S4.  Il motore grafico è stato lievemente velocizzato, e non ci sono troppi cali di FPS. C'è anche una modalità di Rate degli FPS che possono darci in tempo reale il numero degli FPS con cui gira il gioco. Tutto rimane sempre sui 60-62 fps, quindi a un'ottima velocità per essere un gioco online.

Valutazione dei server: I server sono rimasti sempre quasi del tutto invariati, con la sola differenza che il server degli italiani, spagnoli e portoghesi è stato ridotto a soli italiani. Il che è un bene, e c'è soprattutto una cosa da dire: E' un bene dal punto di vista di coloro che non sanno bene l'inglese, ed è un male per coloro che non sanno come giocare (capirete più in avanti).

Community: La community è la cosa peggiore di sempre. Sappiamo che l'Italia è uno stato pienissimo di montati, ed è per questo che la maggior parte delle persone sono solite scrivere "Nabbo" o "warper" anche per la minima cosa. Nessuno ammette una mancanza, tutti sono degli shopponi (comprano coi soldi veri oggetti virtuali, insomma, gente che non sa tenersi i soldi in tasca e non sa dove diamine spenderli), e come colpo di grazia, nessuno sa ironizzare. Insomma, è risaputo: nei giochi online pieni di italiani c'è una emarginazione tale da far fare tantissimi ragequit. Preparatevi quindi e portatevi appresso una tonnellata di pazienza e di autoironia, ne avrete bisogno.

Modalità di gioco


Le modalità di gioco sono un buon numero, e possiamo citare:

Chaser: un player random viene caricato da dei poteri maggiori rispetto agli altri player, e ha il compito di killare tutti gli altri player.
TouchDown: il touchdown lo possiamo definire come il Calcio di S4. dovremo semplicemente portare la palla verso la porta avversaria.
Arcade: Nell'arcade bisogna proseguire tramite una storymode inventata dai creatori del gioco nei diversi settori della zona Connest. Avremo tre difficoltà, una delle quali è una nuova aggiunta, la modalità Esper.
DeathMatch: Uccidi o Vieni Ucciso. Niente di più semplice.
DeathMatch singolo: Ognuno va per i fatti suoi e uccide più nemici possibile o viene ucciso. Un semplice deathmatch senza squadre.
Siege Mode: Una nuovissima modalità, chiamata più comunemente "capture Point". Una modalità anche già vista in TF, Attacco/difesa alternate.
Captain mode: ancora non è stata provata, ma molto probabilmente è qualcosa di simile alla modalità "re della collina" tra due squadre.

Bene, credo che questi miei pensieri nei confronti di S4 raccolgano i pareri dei più. Se siete appassionati ai giochi non troppo difficili ma con troppe pretese, andateci sparati. Se cercate qualcosa di facilissimo girate al largo.